11 Dicembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > Bari

I cavalieri del mare da Bari a Londra per la Kayakthlon

15-05-2012 08:41 - Bari
I Cavalieri del Mare da Bari a Londra per la maratona in kayak. Un´esperienza unica e indimenticabile per i 14 canoisti del Cus che hanno partecipato (unici italiani presenti) a questo evento organizzato per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca contro la leucemia. Il suo fondatore, Simon Osborne, ha organizzato la prima edizione nel 2002 con la sigla "kayaking for cancer" con cui ha raccolto 30.000 sterline che ha donato alla ricerca sulla leucemia in memoria di suo fratello Mark. Ecco i 14 Cavalieri del Mare, tutti nostri soci: Biagio Bianchini, Giuseppe Cappelluti, Fabrizio, Marco e Salvatore Casilli, Pietro De Lorenzis, Vincenzo Diana, Rita Gabriele, Daniele Petrosino, Antonio Romano, Antonio Rossiello, Pompeo Sabato, Gaetano Valerio, Giovanni Vitone. La nostra sezione ha patrocinato la trasferta oltre Manica e il logo Unvs era presente sulle divise dei Cavalieri del Mare.
Il nostro socio Antonio Rossiello ci ha inviato il racconto di una giornata particolare.
Il giorno fatidico é arrivato. Ci ritroviamo alle 9.30 presso lo Shadwell Basin. Il Centro, con i suoi sette ettari di bacino, è stato avviato nel 1976 da genitori locali e da allora è stato trasformato da un sito abbandonato in una struttura eccellente per l´apprendimento degli sport acquatici e attività all´aria aperta. The Centre is determined that the community remains actively involved in all decisions which affect the Basin and its surroundings. Il Centro attua i suoi programmi con la comunità locale che é coinvolta attivamente in tutte le decisioni che riguardano il bacino ei suoi dintorni. Shadwell Basin will always be a facility for the whole community.
Appena arrivati, veniamo accolti con enfasi dagli organizzatori: non è usuale che 14 kayakers Italiani si presentino a Londra per una maratona (scopriremo più tardi essere gli unici italiani presenti alla manifestazione su oltre 100 partecipanti).
Dopo le registrazioni di rito e il ritiro dei kayak, alle ore 12 in punto ci presentiamo al briefing dove le guide marine ci danno le ultime indicazioni tecniche per la navigazione, ricordandoci di prestare molta attenzione a tutte le imbarcazioni in transito. A differenza della Vogalonga di Venezia qui i traghetti non si fermano e quindi occhio alle onde!
Ore 13: tutti in acqua, percorreremo il Tamigi a favore di marea fino a Chiswick Bridge.
Pagaiamo ancora per circa cinque minuti e alle 13,30 partiamo tutti insieme da Tower Bridge tra gli applausi della gente che affolla il ponte per la concomitanza della Maratona di Londra.
Si pagaia attraversando il centro della città con una splendida vista delle Houses of Parliament, London Eye, Tower of London, e molto altro ancora. Ogni nostro passaggio sotto i ponti o costeggiando il lungofiume viene salutato e applaudito dalle persone assiepatesi... mi sto commuovendo! Il cuore sta prendendo il sopravvento ma non mi devo distrarre: Westminster Bridge è una zona molto trafficata e quindi dovremo remare uniti e in sicurezza.
Intorno alle 16 arriviamo a Chiswick Bridge, famoso per essere quasi sul punto di arrivo dell´annuale Oxford e Cambridge Boat Race Università, con annesso tipico pub londinese, dove ci riposiamo e rifocilliamo con qualche barretta energetica. Operiamo il cambio di indumenti con quelli asciutti e ripartiamo con la bassa marea in direzione dello Shadwell.La fatica si fa sentire ma la marea a noi favorevole ci permette di pagaiare in scioltezza.
Il passaggio sotto il Tower Bridge segna la fine del percorso e delle nostre fatiche, ma il cuore è gonfio di gioia per aver contribuito come atleti alla raccolta di fondi per la lotta e la ricerca sul Cancro "Kayaking for Cancer".

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata